Antivibranti a molle multiple

Cat MOLLE rev 1.inddQualsiasi attività, in cui sono coinvolte macchine con masse in movimento, produce vibrazioni, urti e rumori trasmissibili attraverso corpi solidi; anche i movimenti sismici, producono gli stessi fenomeni. Nella quotidianità, spesso viviamo in queste realtà che l’indifferenza riduce a fenomeni di dimensioni trascurabili. In realtà, questi fenomeni provocano il cattivo funzionamento e il precoce deterioramento delle macchine che li producono e di quelle circostanti, delle strutture e delle apparecchiature, oltre a influenzare negativamente la salute dell’uomo. Pantecnica che è tradizionalmente impegnata nelle problematiche collegate all’isolamento/smorzamento delle vibrazioni, degli urti e dei rumori strutturali, propone i sistemi antivibranti a molle in acciaio multiple delle serie 600 W/600 V. Questi sistemi antivibranti sono costituiti da sei molle in acciaio applicate tra due robuste piastre di collegamento in acciaio fuso. Il piano superiore, di appoggio del piede della macchina da isolare, trasmette il carico sulla piastra di collegamento superiore attraverso una robusta vite di fissaggio e di regolazione. Azionando la vite si regola la distanza tra il piano di appoggio della macchina e la piastra superiore di collegamento e si realizza il livellamento del sistema senza influire sulla compressione delle molle, le quali deflettono soltanto in funzione dell’effettivo carico. Serrando il dado libero presente sulla vite si ottiene il bloccaggio all’altezza richiesta. L’insieme consente di ottenere livellamenti precisi e stabili nel tempo. Le molle elicoidali in acciaio sottoposte al carico possono realizzare alte deflessioni, conseguenti basse frequenze proprie e alti gradi di isolamento. Questi sistemi sono prodotti in due versioni ripartite su varie dimensioni: versione 600 W per carichi compresi tra 1 e 9,5 KN e versione 600 V per carichi compresi tra 3,9 e 33 KN. Entrambe le versioni sono consigliate per applicazioni in presenza di velocità rotatorie superiori a 500 giri/min’. Nelle applicazioni in cui è necessario isolare anche le frequenze strutturali trasmissibili attraverso le molle in acciaio, entrambe le versioni possono essere dotate di suola viscoelastica applicata sotto la flangia di base.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here