Efficienza e praticità con la nuova piattaforma Eplan

Brillante soluzione di engineering, la piattaforma Eplan si presenta nella nuova versione 2.2, le cui performance operative la rendono uno strumento sempre più prezioso nelle mani dei progettisti.

Rilasciata sul mercato italiano a partire da gennaio 2013, la piattaforma Eplan 2.2 è arricchita di nuove funzioni che la rendono sempre più performante e ne potenziano ulteriormente la produttività. Questa robusta soluzione di engineering offerta in Italia da Eplan Software & Service Srl (Vimodrone – MI) presenta infatti numerose estensioni funzionali e innovativi moduli addizionali che perfezionano ancora di più il lavoro dei progettisti, consentendo loro risultati sempre migliori.

Standardizzazione e automazione

All’insegna della standardizzazione e dell’automazione, questa nuova versione della piattaforma Eplanè stata creata per raggiungere una progettazione efficiente e la creazione simultanea di documentazione informativa di alta qualità. Filtri rapidi dei dati di progetto nei navigatori, scambio delle informazioni dei componenti e progettazione estesa dei morsetti assicurano una maggiore comodità e velocità nell’elaborazione dei progetti, mentre una selezione grafica e intuitiva delle macro aiuta i progettisti a implementare efficacemente gli standard. Informazioni grafiche e una chiara struttura permettono inoltre di accedere istantaneamente a template circuitali definiti. Ancora, il metodo di ricerca delle macro mediante la navigazione supportata graficamente facilita il lavoro del progettista in fase di stesura del progetto, sia preliminare che avanzata.

Morsetti documentati graficamente

La piattaforma Eplan versione 2.2 è incentrata sulla gestione dei dati dei morsetti. Gli stati di commutazione dei morseti memorizzati nello schema circuitale possono essere illustrati graficamente in automatico nei rapporti, un fatto questo particolarmente gradito per esempio nel settore dell’ingegneria di potenza, visto che gli stati di commutazione e la struttura dettagliata delle morsettiere sono una componente centrale della documentazione di progetto. Una volta memorizzati i dati dei morsetti nello schema circuitale, viene automaticamente generata una documentazione chiara e di qualità.

Smart Connecting esteso

Risolvendo le problematiche che si presentano quando vi sono troppe informazioni sulla pagina dello schema elettrico o quando la mancanza di spazio e il sovraffollamento ne impediscono la lettura, punti di terminazione dei componenti vengono gestiti automaticamente fra i collegamenti, i quali vengono interrotti quando si spostano parti del circuito da una pagina dello schema a un’altra tramite copia-incolla. Tutti i collegamenti elettrici vengono mantenuti senza che il progettista debba fare altre operazioni manuali. Mettere in ordine o ridisegnare gli schemi, dunque, diventa ancora più semplice. Chi si occupa delle fasi a valle del progetto ora può così dare il proprio contributo al progresso ottimale del progetto, grazie ai brevi tempi di installazione e avviamento.

Eplan FieldSys

Una documentazione informativa del progetto chiara e completa è assolutamente essenziale quando si parla di automazione, e non solo in merito alla progettazione, ma anche per quanto riguarda installazione, avviamento e assistenza. Meglio ancora se anche il cablaggio sul campo di una macchina o di un impianto può essere documentato nel progetto Eplan: grazie al nuovo modulo Eplan FieldSys tale documentazione ne diventa parte integrante. I cavi possono essere reinstradati automaticamente in una rete e le lunghezze possono essere calcolate mediante un layout operativo 2D. Ne risultano i migliori dati possibili per quanto concerne i calcoli dei costi e le informazioni per il team di installazione. In questo modo i collegamenti fra quadro elettrico e componenti sul campo possono essere pianificati e documentati in modo efficiente. Fortemente apprezzata fin dal suo esordio sul mercato, la piattaforma Eplan è quindi oggi sempre più performante, in sintonia con le esigenze in continua evoluzione degli utilizzatori. Grazie alla nuova versione 2.2, infatti, questa straordinaria piattaforma modulare consente processi ingegneristici sempre più evoluti, offrendo orizzonti sempre nuovi alla progettazione elettrica e fluidica.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here