Il Centro Sviluppo Materiali celebra 50 anni di successi e pensa al futuro

Un evento di rilevanza internazionale quello che si sta tenendo in queste ore presso la sede romana di CSM Centro Sviluppo Materiali S.p.a per celebrare i 50 anni di successi  di questo polo di ricerca  che rappresenta una delle eccellenze italiane nel mondo dell’innovazione.

Alla presenza delle Istituzioni politiche ed economiche, dei principali azionisti e partner, oltre alla stampa internazionale, in CSM si sta parlando del futuro della ricerca e dell’ innovazione tecnologica applicata al settore Siderurgico ma non solo.

Il sottosegretario di Stato Pier Paolo Barretta, del Ministero dell’ Economia e della Finanza, intervenuto all’evento, enfatizza l’ importanza della ricerca  e la necessità di investire nello sviluppo tecnologico per poter uscire dalla drammatica situazione in cui versa l’industria siderurgica italiana. “Taranto, Piombino, Terni, dovranno necessariamente passare attraverso seri investimenti in ricerca se si vuole che la situazione si risolva” afferma Barretta. “La cassa integrazione non è l’ obbiettivo primario, anche se sarà necessaria”.

Il messaggio di Barretta è stato rinforzato dalle parole di Fausto Bertinotti, il quale rincara la dose ed invita i colleghi ad andare oltre le parole e a rendersi conto che le eccellenze come il CSM si sono fatte strada in un contesto da sempre ostile, ben lontano da politiche industriali serie. La differenza con gli altri stati europei è abissale. Il lavoro da fare è molto e i centri chi ricerca e sviluppo tecnologico come CSM dovranno avere sempre più spazio se l’ obiettivo è quello di uscire da questa drammatica situazione economica ma soprattutto sociale.

Sulle riviste “Lamiera” e “Fonderia” approfondiremo questi argomenti e illustreremo nel dettaglio le attività del Centro Sviluppo Materiali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here