La Cina aggancia l’innovazione tecnologica italiana

Per gli studi e aziende di ingegneria che operano nel settore della metallurgia carichi di idee e tecnologie innovative che vogliano farsi strada, la strategia vitale è di cercare nuovi spazi oltre confine. Se in Italia ogni giorno chiudono oltre quaranta imprese, la Cina rappresenta ancora un mercato in crescita consapevole che deve investire nell’innovazione per mantenere il livello di competitività ed elevare la qualità della produzione. Non è un caso che il Global Foundry Sourcing Conference, il più grande appuntamento Hi-tech della lavorazione dei metalli cinese apra le porte non solo alle grandi industrie ma anche agli studi di ingegneria italiani con un alto contenuto innovativo per agganciare tecnologie e soluzioni avanzate per la industria dei metalli cinese interessata a collocare l’innovazione al centro della produzione. E’ questo il leit-motiv della 13 edizione del Convegno mondiale previsto il 12 settembre 2013  presso il Grand Regency Hotel nella bellissima Qingdao, città portuale che nel 2011 ha movimentato 11.963.900 teu (+8,9%).  All’edizione autunnale del Global Foundry Sourcing Conference parteciperanno operatori provenienti da tutti i continenti ed il loro numero è destinato a salire ogni anno, grazie ai contratti industriali e scambi tecnologici che si generano ad ogni edizione.  Per coloro che non avranno tempo di presenziare al meeting di affari a Qingdao potranno aprire i contatti inserendo il profilo aziendale nella CHINA CASTING GUIDE  consultata dall’intera filiera che opera nel settore della ferramenta  cinese per proporre servizi di engineering, disegno industriale, progettazione macchinari e impianti produttivi,  recupero scarti produttivi, consulenza tecnologica, prototipazione, certificazioni, ecc. Se si vuole puntare all’e-commerce si può utilizzare la piattaforma web  usata quotidianamente dai manager giapponesi, americani, indiani, europei per accordi di committenza, subfornitura, scambi commerciali, ecc. Le modalità di partecipazione sono semplici ed economiche e vengono fornite dallo Sportello Cinese per la Subfornitura Industriale SubCON operativo a Venezia dal 2006 creato dall’Ufficio cinese delle Nazioni Unite UNIDO SPX per fornire informazioni ed assistenza agli operatori italiani  sportello.ccip@gmail.com Tel. 347 4865273 – 389 0217786  041 8627690-8627600  Fax 041 8620268

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here