Monitoraggio e diagnostica delle macchine: verso l’adozione di una norma ISO

Una norma sul personale dedicato al monitoraggio e alla diagnostica dello stato delle macchine: questo l’oggetto del documento ISO che la commissione “Acustica e vibrazioni” intende adottare. Si tratta della norma ISO 18436-5:2012 e il progetto ora sottoposto a inchiesta pubblica preliminare porta la sigla U20002435. Il documento è destinato a completare la normativa tecnica esistente relativa al monitoraggio e la diagnostica dello stato delle macchine.

L’analisi dei lubrificanti per il monitoraggio dello stato delle macchine e l’identificazione dei guasti ha assunto un ruolo chiave in molti ambiti industriali, affiancata da altre tecniche di analisi non invasive come la termografia a raggi infrarossi, l’analisi delle vibrazioni e delle emissioni acustiche e l’analisi della corrente nei motori. La competenza del personale è fondamentale per l’efficace applicazione di tali tecniche. Il progetto “Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per il training e la certificazione del personale – Parte 5: Tecnici/analisti dei laboratori di analisi dei lubrificanti”definisce i requisiti per gli Enti che effettuano formazione nell’ambito dell’analisi dei lubrificanti. La norma riporta tre programmi d’istruzione, differenziati sulla base della classificazione del personale in altrettante categorie a seconda delle differenti competenze richieste.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here