Nuovo modello applicato al processo di piegatura di lamiere in alluminio

Figura1Le lamiere in lega di alluminio sono state ampiamente utilizzate per una costruzione di automobili “leggere”. Tuttavia, queste lamiere rimangono ancora uno dei materiali più difficili per poter prevedere le esatte forme finali. In particolar modo è difficile presumere il ritorno elastico dopo essere stati sottoposti a processi di piegatura. Questo è essenzialmente dovuto alle diverse caratteristiche meccaniche come minore modulo di Young, forte anisotropia plastica di snervamento, valori di Lankford, e così via. Al fine di risolvere i problemi, alcuni ricercatori cinesi hanno sviluppato un nuovo modello chiamato “modello modificato Yoshida-Uemori”. Il presente modello può descrivere precisi comportamenti di tempra delle lamiere in lega di alluminio. Nella presente ricerca, sono state effettuate diverse procedure sperimentali per rivelare le proprietà meccaniche della lega stessa. Dal confronto tra i dati sperimentali e i corrispondenti risultati calcolati dal modello, è stata valutata la sua performance. Oltre alla ricerca sopraccitata, sono state anche effettuate valutazioni riguardanti il ritorno elastico. I risultati calcolati mostrano buoni accordi con i corrispondenti dati sperimentali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here