Pietro Colombo e Armando Corsi “Maestri della meccanica” – Lamiera News

Pietro Colombo, presidente del gruppo BLM con sede a Cantù (CO) attivo nel settore delle macchine per il taglio laser e la curvatura dei tubi, e Armando Corsi, uomo di grande esperienza nel settore della macchina utensile, ove ha lavorato prima come dirigente poi come imprenditore e, infine, come consulente per molte imprese del comparto, sono i Maestri della Meccanica edizione 2017.

Due nuovi “maestri delle meccanica”

La premiazione è avvenuta durante l’incontro organizzato, mercoledì 4 ottobre, a Milano, da Ucimu-Sistemi Per Produrre e ICE-Agenzia, incentrato sulla “Presentazione delle opportunità del mercato USA” per i costruttori italiani di macchine utensili.

Classe 1934, Pietro Colombo, è presidente e fondatore di BLM, marchio storico che sotto la sua direzione, si è trasformata da PMI a grande gruppo internazionale.

Colombo ha ricevuto il premio “come imprenditore illuminista illuminato che ha fatto dell’attenzione al tema della crescita delle risorse umane impiegate nella sua organizzazione la cifra della sua gestione aziendale”.

Prima dirigente, poi imprenditore, infine consulente, Armando Corsi, nato nel 1939, ha operato prevalentemente nell’area piacentina, oggi riconosciuta come distretto della meccatronica, contribuendo allo sviluppo della zona ma partecipando attivamente alla diffusione del made in Italy nel mondo grazie all’ottimo lavoro svolto per imprese che si sono affermate su tutti i principali mercati.

Corsi è stato insignito del riconoscimento di Maestro della Meccanica con la motivazione: “perito industriale, per capacità e applicazione, è un esempio concreto di chi ha fatto del lavoro la sua passione, aggiungendo creatività alle competenze che gli derivavano dagli studi scolastici quando la scuola formava periti industriali che competevano a pieno titolo con gli ingegneri di oggi. Sono suoi numerosi brevetti che hanno permesso l’upgrade di macchine per l’asportazione del truciolo, comparto nel quale Armando Corsi ha speso la quasi totalità della sua vita lavorativa”.

I due nuovi maestri della meccanica, premiati dalla commissione giudicatrice presieduta da Massimo Carboniero, si aggiungono ai vincitori delle passate edizioni del concorso, andando ad accrescere il numero dei membri del “Club dei Maestri della Meccanica” che già annovera: Maurizio Bellosta – Bellosta (Briga Novarese, NO); Roberto Bianco – Smoov Asrv (Putignano BA); Carlo Giuseppe Biglia – Officine Biglia, (Incisa Scapaccino AT), Lorenzo Brignoli – DMG (Tortona AL); Giuseppe Bolledi – MCM (Piacenza); Giancarlo Capra (Carzano TR); Gianfranco Carbonato – Prima Industrie (Collegno TO); Flavio Carboniero – Omera (Chiuppano VI); Luigi Ceretti – Buffoli Transfer (Brescia); Luciano Cireni – Rosa Ermando (Rescaldina MI); Mario Cozzi – CDZ (Pregnana MI), Nicola Daschini, (Carugo CO); Ambrogio Delachi – Officine EI.ME (Pordenone), Giuseppe Fin – Sinico MTM (Brogliano VI), Mauro Garoldi – Colgar (S. Pietro all’Olmo MI); Paolo Ghiringhelli – Ghiringhelli (Luino VA); Luigi Ielmini – Cesare Galdabini (Cardano Al Campo VA); Luigia Assi Just – Millutensil (Milano); Mario Lattuada – Cesare Galdabini (Cardano al Campo VA), Fulvio Levati, Pierluigi Mafezzoni – Buffoli Transfer (Brescia); Luigi Maggioni (Unimec, Usmate Velate, MB) Alessandro Massola (Schaeffler Italia, Novara), Remigio Mazzega – Safop (Pordenone); Arrigo Mellini – Morara Decima (Casalecchio di Reno BO); Renato Pastori – Faspar (Robecco Sul Naviglio MI); Maria Angela Picco – Picco (Castano Primo MI); Matteo Piccoli, BLM (Cantù, CO) Flavio Radrizzani – Adr (Uboldo VA); Paolo Redaelli – Rollwasch, (Albiate MB), Sandro Salmoiraghi – Salmoiraghi (Monza), Silvano Saporiti – Saporiti (Solbiate Olona VA), Orlando Zaffaroni – Zani (Turate CO).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here