Problema di redditività per l’acciaio italiano

Nel 2013 aumenta anche il rischio operativo. Questo quanto emerso dal convegni Bilanci d’Acciaio, organizzato da Siderweb. Nell’evento premiati anche i migliori bilanci 2013 di cinque aziende della filiera

salaAumento del rischio e problema-redditività. Queste le due maggiori criticità nei conti delle aziende della filiera siderurgica italiana emerse nell’analisi di Claudio Teodori (Università degli Studi di Brescia) e di Gianfranco Tosini (Centro Studi di Siderweb), i quali hanno presentato i risultati dello studio Bilanci d’Acciaio, realizzato da Siderweb, ieri, a Brescia.
Teodori ha preso in esame le performance dell’ultimo triennio, segnalando che «il grado di rischio operativo tende a peggiorare» e che il peso economico dell’indebitamento «aumenta in modo evidente». Ciò è dovuto alla «perdita di marginalità nell’attività tipica». E proprio sulla (mancata) marginalità si è concentrata la presentazione di Gianfranco Tosini, il quale ha spiegato come questo sia un problema globale del settore («l’ebit medio sui ricavi per i primi 50 gruppi mondiali è del 4,0%, un livello insufficiente a garantire gli investimenti futuri» ha detto) e che l’Europa, «allo 0,7% e con perdite cumulate di oltre 4 miliardi di euro», sia il «malato più grave». Per ciò che concerne l’Italia, «in alcuni comparti, specialmente i piani (settore nel quale opera l’Ilva di Taranto), gli operatori soffrono maggiormente rispetto ai concorrenti continentali, mentre nei lunghi la situazione appare migliore e nei tubi le performance sono nettamente al di sopra della media europea».
Nella tavola rotonda che ha animato la seconda parte dell’evento (e che ha visto la partecipazione di Andrea Bassanino – EY, Ernesto De Martinis – Coface Italia, Maurizio Faroni – Banco Popolare, Franco Polotti – ORI Martin, Lodovico Bussolati – SDF e Francesco Manni – Gruppo Manni), invece, il focus è stato su internazionalizzazione, innovazione e finanza. «Non si può esportare acciaio oltre certe distanze, a causa del basso valore aggiunto della materia, ma si possono esportare persone e know-how – ha spiegato Francesco Manni -. Per questo il nostro gruppo sta procedendo all’internazionalizzazione assumendo personale italiano disposto a far carriera all’estero». Franco Polotti, invece, ha sottolineato che «pur avendo aumentato l’export di prodotti siderurgici, sarebbe meglio non legare la redditività della propria attività esclusivamente alle esportazioni. Per rilanciare i consumi interni bisogna ridare centralità alla produzione e ridurre la disoccupazione». Per ciò che concerne l’innovazione, Bassanino ha confermato che «l’innovazione è tale solo se è distintiva e concertata con il cliente», mentre sul versante finanziario De Martinis ha rilevato «una decisa diminuzione degli insoluti in Italia nei primi 9 mesi del 2014 rispetto al medesimo periodo del 2013». Faroni ha dichiarato di aver percepito miglioramenti, sempre rispetto al 2013, in due settori: «la liquidità del sistema e la chiarezza sui requisiti patrimoniali del sistema bancario».
Nel corso dell’evento sono stati assegnati anche i riconoscimenti “Bilancio d’Acciaio 2014”, premi istituiti da Siderweb, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Brescia, con l’obiettivo di individuare, con prevalente riferimento all’ultimo anno di bilancio, l’impresa che presenta i tassi di crescita e di redditività più alti all’interno del comparto di attività, tenendo conto dell’impatto delle scelte di finanziamento attuate. I riconoscimenti assegnati sono stati cinque: per il segmento produzione di acciaio ad ASO Siderurgica (Ospitaletto – BS), per la prima trasformazione dell’acciaio ad Inoxfucine (Montanaso Lombardo – LO), per i centri servizio a Theis Italiana (Senago – MI), per la distribuzione di acciaio a SICAM (Parona Lomellina – PV) e per la raccolta e distribuzione di rottame a Ecolfer (San Stino di Livenza – VE). Di seguito, i link contenenti il materiale relativo al convegno, la metodologia di assegnazione del premio, una breve scheda delle aziende vincitrici ed alcune foto dell’evento.

Il premio:
www.multimediasf.com/siderweb/ftp/4_premio_aziende_vincitrici.pdf
www.multimediasf.com/siderweb/ftp/3_premio_metodologia.pdf

Per scaricare la prima parte dello studio Bilanci d’Acciaio:
www.multimediasf.com/siderweb/ftp/BilanciAcciaio2014_Iparte.pdf

La scheda del settore dell’acciaio in Italia:
www.multimediasf.com/siderweb/ftp/5_scheda_siderurgia.pdf

Profilo relatori e agenda del convegno Bilanci d’Acciaio:
www.multimediasf.com/siderweb/ftp/2_Profilo relatori 2014.pdf
www.multimediasf.com/siderweb/ftp/1_agenda_2014.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here