Sviluppi per il getto idroabrasivo

La tecnologia di lavorazione mediante getto idroabrasivo (AWJ) ha subito negli ultimi anni una veloce diffusione, grazie soprattutto al crescere dell’interesse dedicatole in ambito di ricerca. Alcuni ricercatori della Repubblica Ceca e della Slovacchia hanno studiato due metodi per determinare i fattori tecnologicamente ottimali acquisendo massima frequenza, ampiezza, pressione e l’energia di oscillazione di un getto liquido di un prototipo che effettua taglio con getto d’acqua. I risultati previsti sono stati presentati teoricamente, interpretati e confrontati con una vera e propria campagna sperimentale.

Diagramma schematico del sistema di risonanza idrodinamica.

Sicuramente il vantaggio è ottenere efficienza con parametri scelti ad-hoc. Ciò che emerge dalle prove e dalle analisi è che il sistema funziona al meglio in condizioni di massima pressione. Gli stessi ricercatori della Repubblica Ceca e della Slovacchia hanno, inoltre, studiato recentemente una metodologia analitica per predire la rugosità superficiale del materiale sottoposto a tecnologia waterjet (AWJ). In questa ricerca il modello analitico è stato creato sulla base di acciaio inox AISI 304 e AISI 309 di spessore 10 mm. Sono state compiute analisi topografiche delle superfici al fine di correlare e interpretare i dati raccolti durante la campagna sperimentale. L’elevata concentrazione di rugosità nella zona iniziale del taglio degrada molto la qualità dei prodotti in termini di uso e svantaggi della tecnologia AWJ rispetto alle tecnologie tradizionali di lavorazione. Ulteriori prove sperimentali e di analisi dovrebbero portare alla risoluzione di tale problema con lo scopo di risolvere questo svantaggio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here