Sviluppo per GMAW basato su stampa 3D

Alcuni ricercatori hanno pensato di sviluppare una lega che consente di semplificare a basso costo il metallo per la saldatura (MIG) attraverso l’ausilio della stampa 3D, rendendo più facile la stampa di parti di qualità con la minima esperienza metallurgica o di saldatura. Lavori precedenti hanno trovato buone proprietà nelle leghe di alluminio, particolarmente per l’alluminio-silicio 4943 (Al-5,5% Si-0,4% Mg) e 4047 (Al-11.6% Si). Queste leghe sono facili da stampare, ma potrebbero beneficiare di legante per aumentare la duttilità e ridurre al minimo o ridistribuire le porosità. Lo scopo di questo studio è stato quello di modificare leghe di tipo 4943 e 4047 ed effettuare un rapido screening delle loro prestazioni per l’impiego come materia prima per una migliore stampabilità 3D. Le leghe a base 4943 e 4047 sono state modificate con aggiunta di magnesio, stronzio, boruro di titanio, e combinazioni tra di loro. Le aggiunte di lega sono più efficaci a modificare la lega ad alto silicio 4047, mentre nessun cambiamento nella microstruttura è stato osservato per la lega 4943. I lavori futuri dovrebbero valutare gli effetti singoli di stronzio, boruro di titanio, e la combinazione di stronzio e boruro di titanio aggiunte nella stampa di saldatura a base di 3-D.

Fonte: Amberlee S. Haselhuhn, Paul G. Sanders, Joshua M. Pearce, «Hypoeutectic Aluminum–Silicon Alloy Development for GMAW-Based 3-D Printing Using Wedge Castings», International Journal of Metalcasting, pp. 1-14, (2017). DOI: 10.1007/s40962-017-0133-z

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here