Touch32, sistema di automazione compatto configurabile per le più svariate applicazioni di tipo industriale

Dove c’è un utente che ha bisogno di interagire nella maniera più semplice possibile per svolgere una funzione di controllo, selezione, regolazione, Eurek ha la risposta giusta che fa per lui. Uno dei moduli di base di Eurek più versatili e utilizzati per rispondere a queste esigenze è il Touch32, un’interfaccia touch screen a microprocessore che abbina a caratteristiche di compattezza e flessibilità l’apertura verso il mondo della comunicazione grazie alla disponibilità di una gamma di moduli di I/O e di capacità di comunicazione via CAN, seriale RS485 e USB. Sono inoltre disponibili uno slot per schede microSD e un ingresso I2C (3,3 V). Collegato alla scheda I/O, Touch32 è una vera e propria soluzione completa di automazione, che consente di svolgere funzioni di controllo e comunicazione, aggiungendo una grafica touch del tutto originale. Progettato per rendere disponibili in maniera semplice funzioni in real-time, grazie all’impiego del micro ARM Cortex M3 (di produzione STM), Touch32 abbina la potenza del multitasking e del filesystem FAT a un ingombro minimo del sistema operativo (FreeRTOS); Pensato per utilizzi in ambito industriale, Touch32 è dotato di un orologio-datario con riserva di carica, funzioni di aggiornamento automatico via USB e memoria FRAM, che consente di mantenere lo stato macchina e il set di configurazione anche ad apparecchiatura spenta. Il sistema viene fornito con un ambiente di sviluppo basato su C/C++ (compilatore, debugger, simulatore), che consente di configurare il modulo in modalità ‘macchina virtuale’, vale a dire mediante un’applicazione PC-based compatibile Windows e Linux che contiene la IDE e le librerie di software pre-configurato. L’utente programmatore, in sostanza, se vuole configurare il modulo non deve fare altro che scegliere tra le varie librerie di programmi e moduli grafici e mettere a punto la propria specifica applicazione. L’ambiente di sviluppo consente quindi di simulare l’applicazione fuori linea sul PC, utilizzando il mouse al posto dell’interazione tattile sul touch screen. Ciò consente per esempio di sviluppare il software fuori linea e di trasmetterlo al cliente per prove sul campo e operazioni di «fine tuning», al fine di giungere con un prodotto ready-to-use che l’OEM non deve fare altro che integrare nel suo sistema. Nell’attuale panorama delle soluzioni di automazione Touch32 rappresenta una vera e propria innovazione, un prodotto differente dalla classica offerta standard dei sistemi controllore/HMI presenti sul mercato.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here