Ucimu aderisce all’ITS Meccatronico Veneto

IMG_1727Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, è entrata a far parte di ITS Meccatronico Veneto di Vicenza/Padova/Treviso, l’istituto per la formazione superiore di superperiti attivo dal 2010. L’adesione al progetto ITS MECCATRONICO, avvenuta nel mese di novembre, è stata resa ufficiale mercoledì 17 dicembre in occasione di un incontro ospitato presso la sede dell’istituto e presenziato dal vicepresidente di Ucimu, e titolare di OMERA, Massimo Carboniero accolto dal presidente di ITS Luigi Rossi Luciani. Nell’occasione, Massimo Carboniero ha illustrato ai circa 30 studenti, ai tutor, alle istituzioni e ai membri della Fondazione presenti, l’attività e il ruolo di Ucimu-Sistemi Per Produrre, che riunisce circa 200 imprese costruttrici di macchine utensili in rappresentanza di oltre il 70% della produzione nazionale di settore. «UCIMU ha deciso di aderire al progetto – ha spiegato Carbonieroperché ritiene che la sinergia con ITS Meccatronico sia utile strumento per facilitare l’avvicinamento del mondo della scuola a quello del lavoro e delle imprese, in un territorio, quello vicentino, a elevatissima concentrazione di aziende della meccanica e meccatronica. Essere tra le istituzioni che fanno parte della Fondazione, infatti, significa poter dare suggerimenti e indicazioni pratiche indirizzando i programmi dei corsi affinché si avvicinino il più possibile alle reali esigenze del mondo dell’industria». «Si tratta di un’attività – ha aggiunto Carboniero – che Ucimu-Sistemi Per Produrre intende seguire con grande attenzione e dedizione perché gli studenti di oggi rappresentano il futuro delle nostre imprese».

Massimo Carboniero ha anche distribuito a studenti e tutor il “Tecnicario” della macchina utensile, repertorio tecnologico di circa 4.600 espressioni tecniche, tra le più diffuse tra gli operatori del comparto, in italiano, inglese, tedesco e francese, strumento di lavoro e di formazione concepito nel più ampio progetto di Ucimu “La fabbrica per l’uomo” per gli studenti che seguono percorsi di formazione tecnologica. Il Tecnicario verrà utilizzato anche come strumento didattico nel corso di inglese – ha spiegato Lavinia Vettore, che coordina le attività formative in lingua – in quanto diventerà spunto per lezioni tecniche specialistiche.« La preparazione in inglese – ha ricordato il presidente Rossi Luciani – è uno dei tanti “must” dell’ITS, in quanto le aziende hanno bisogno di tecnici che siano in grado di destreggiarsi a livello mondiale. E l’ITS ha raccolto la sfida perché le lezioni sono svolte per livelli di conoscenza degli studenti, suddivisi in tre gruppi, con l’obiettivo di portarli a certificazione». «L’adesione di Ucimu all’ITS – ha concluso Carboniero – favorisce tra l’altro l’Alternanza Scuola Lavoro. L’associazione infatti promuoverà presso le imprese associate della zona progetti di stage per gli studenti dell’ITS». Con ITS Meccatronico Veneto sono tre gli istituti nei quali Ucimu-Sistemi Per Produrre è presente: la nuova partecipazione nell’istituto vicentino si aggiunge a quella in due istituti lombardi: Istituto Tecnico Superiore Meccatronico presso l’Opera Salesiana di Sesto San Giovanni e Istituto Tecnico Superiore per le nuove tecnologie per il made in Italy presso Abbazia di San Paolo d’Argon (Bergamo).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here