Un sensore laser versatile rileva variazioni della distanza di 1 mm su oggetti difficili neri o lucidi

BANNERBanner Engineering ha presentato un solido e versatile sensore laser realizzato per applicazioni difficili basate sulla distanza compresa tra 25 e 300 mm. Il nuovo sensore Q4X rileva in modo affidabile variazioni della distanza fino a 1 mm su bersagli impegnativi come oggetti neri su fondi neri o elementi riflettenti. Un alto eccesso di guadagno e un imager a 64 elementi si combinano per minimizzare gli errori durante il rilevamento, il conteggio e la convalida dell’orientamento. La sua versatilità consente agli OEM o agli utenti finali di ridurre le scorte di diversi tipi di sensori. La navigazione nei menu dettagliati avviene in modo semplice. Un display a LED angolato a quattro cifre e sette segmenti con pratici pulsanti offre un’impostazione intuitiva e una visualizzazione semplice. Un indicatore di uscita luminoso fornisce una visibilità ottimale dell’operazione. Le uscite bipolari (PNP e NPN) permettono l’integrazione del sensore con PLC o altre unità di controllo. Il corpo del sensore, in acciaio inossidabile, è classificato IP67, IP68, IP69K e certificato da Ecolab. La robusta struttura resiste a urti, vibrazioni, serraggio eccessivo e pulizia aggressiva. Banner Engineering è fornitore di sensori di visione, sensori fotoelettrici ad ultrasuoni e a fibre ottiche, sistemi di protezione delle macchine, sistemi di misurazione e ispezione e prodotti per reti wireless.

La società fornisce supporto applicativo locale in tutto il mondo. Esempi di applicazioni sono:

-Automobilistico

-Pneumatici/gomma

-Trattamento dei materiali

-Imballaggi

-Controllo qualità

-Automazione

-Legname

-Lavorazione di materiali

-Farmaceutici

-Dispositivi medici

-Plastica

-Stampa

-Robotica

-Trattamento degli alimenti

-Produzione di elettrodomestici

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here